Per la profilassi vaccinale facciamo riferimento alle linee guida WSAVA – The world small animal veterinary association e ci basiamo su alcuni principi fondamentali:

  • Medicina veterinaria basata sull’evidenza (Evidence-Based Veterinary Medicine, EBVM)
  • Approccio One-Health
  • Diverse tipologie di vaccini (vaccini infettivi  ovvero vaccini vivi attenuati e vaccini inattivati)

Non vogliamo annoiarvi con un lungo spiegone, ma siete curiosi, scriveteci e saremo felici di rispondere.

Per la profilassi vaccinale del Cucciolo abbiamo pensato ad un piano salute e benessere completo, comodo e conveniente! Comprende:

  • 2 Trattamenti endoparassitari (esclusa Giardiasi)
  • 2 Esami copromicroscopici
  • Applicazione del Microchip
  • Iscrizione all’anagrafe canina della Regione Lazio
  • 1 Trattamento ectoparassitario (1 fialetta stronghold/vectra3d)
  • Protocollo vaccinale nel cucciolo fino a 16 settimane (3 richiami) per garantire immunità verso le principali malattie infettive del cane            (#Parvovirus #Cimurro #Epatite infettiva #Leptospirosi)

Per i richiami vaccinali dei cani adulti vale la pena fare alcuni importanti distinzioni:

  • Vaccini CORE ogni 3 anni
  • Vaccini NON CORE ogni anno
  • Vaccino contro la rabbia in Paesi dove obbligatorio o fortemente raccomandato (necessario quando si viaggia in questi Paesi)

Ci auguriamo di essere stati chiari e utili, per qualsiasi ulteriore informazione, contattaci senza esitazione. Ci vediamo lunedì prossimo, buona settimana 🙂